Con gli occhi di Dante

Giovedì 19 maggio, alle 16.30, presentazione del libro nel Cenacolo di Santa Croce.

L'iniziativa, lanciata dal liceo “Russell-Newton” di Scandicci, prevede la presentazione del libro Con gli occhi di Dante. L'esperienza visiva della Divina Commedia durante un incontro rivolto alla cittadinanza tutta e, in particolare, agli insegnanti di ogni ordine e grado.

Il programma prevede i saluti istituzionali a cura della Presidente dell’Opera di Santa Croce, Cristina Acidini, e dell'assessore Sara Funaro del Comune di Firenze. Seguono un'introduzione di Padre Antonio di Marcantonio e gli interventi della storica dell’arte prof.ssa Enrica Neri Lusanna (Università di Firenze, Università di Perugia) e della dantista prof.ssa Claudia Di Fonzio (Università di Trento).

Alla presentazione saranno presenti i curatori: Sergio Corsucci, docente del liceo “Russell-Newton” di Scandicci e coordinatore didattico del progetto, e Marco Frati.

Con gli occhi di Dante. L'esperienza visiva della Divina Commedia

Il volume nasce dalla collaborazione tra i licei “Russell-Newton” di Scandicci, “L. B. Alberti” di Firenze e Istituto Tecnico per Geometri "C. Morigia” di Ravenna, i cui insegnanti hanno intrapreso con i loro allievi l’avventura di conoscere almeno in parte l’esperienza visiva di Dante. Quali paesaggi, quali monumenti frequentava il sommo poeta? Quali immagini si sono impresse nella sua mente?

In passato sono state realizzate diverse mostre dedicate alla Divina Commedia negli spazi del complesso monumentale di Santa Croce, e negli ultimi 3 anni il lavoro è proseguito, nonostante le difficoltà del periodo pandemico, nell’approfondire e aggiornare una precedente piccola pubblicazione, nata a uso interno.

Il volume, giunto ora ad una nuova pubblicazione che gode del patrocinio del Comune di Firenze e del Comune di Ravenna, si propone di raccogliere tutti i contributi degli insegnanti e dei tantissimi allievi, con l’obiettivo di raggiungere un pubblico più ampio di quello scolastico e di presentare ai lettori un Medioevo stupefacente.

L'ingresso è libero fino a esaurimento posti, è gradita la prenotazione a eventi@santacroceopera.it
Richiesto l'uso di mascherina FFP2.