Piazza Santa Croce dopo l'alluvione. Foto storica

Santa Croce e l'Arno

4th November

Il fiume, la città e un patrimonio da salvaguardare.

Il fiume può dare o togliere, sostenere o distruggere. Le sue acque sono state la forza motrice delle manifatture tessili (gualchiere) e per secoli le principali vie di trasporto delle merci a Firenze: non solo pregiati tessuti, ma anche legname, pietra e marmo. In caso di alluvioni, la sua portata può stravolgere la vita degli uomini che vivono sulle sue rive, inondando con forza piazze, abitazioni e monumenti come è avvenuto nel 1333 e nel 1966. In questo ultimo terribile evento il patrimonio culturale di Firenze e in particolare quello di Santa Croce subì danni gravissimi, un patrimonio costituito da quasi 4.000 opere datate dal Duecento al Novecento e che si trova ancora nel suo contesto originario. Una tragedia che tuttavia ha dato impulso allo sviluppo della pratica del restauro, fino ad arrivare alle eccellenze e ai progressi tecnologici dei nostri giorni.

AVVISO: I posti al momento sono esauriti, seguici sui nostri social per aggiornamenti su eventuali nuove date oppure scrivi per informazioni a: booking@santacroceopera.it