Santa Croce accessibile

Visitatori diversamente abili

Modalità di accesso

Coloro che utilizzano una sedia a rotelle o hanno difficoltà di deambulazione troveranno due rampe: una in Largo Bargellini, nei pressi della biglietteria lungo il lato sinistro della Basilica (guardando la facciata), l’altra all’uscita del Chiostro che si affaccia in piazza Santa Croce (a destra guardando la facciata).

Si segnala che quasi tutte le aree di Santa Croce sono praticabili per i visitatori diversamente abili, sono tuttavia presenti alcune aree ad accessibilità limitata per i disabili motori.

I visitatori con disabilità fisiche e i loro accompagnatori hanno accesso prioritario. Inoltre, presentando in biglietteria un documento attestante la disabilità, hanno diritto all’ingresso gratuito per sé e per un eventuale accompagnatore.
L’accesso ai disabili e rispettivi accompagnatori è gratuito e non prevede obbligo di prenotazione. Le navate della Basilica sono facilmente percorribili, mentre le cappelle del transetto si trovano su un piano rialzato che si raggiunge attraverso alcuni scalini non accessibili con sedia a rotelle. Per raggiungere il primo chiostro è necessario uscire dalla Basilica, utilizzando la porta d’ingresso e la rampa adiacente, e rientrare dall’accesso al chiostro in piazza Santa Croce. Da qui si possono raggiungere e visitare il Chiostro di Arnolfo, la Cappella Pazzi e il Cenacolo.

Per motivi di sicurezza, è temporaneamente sospeso l’accesso alla Sagrestia (Crocifisso di Cimabue), l’area del Noviziato (Cappella Medici), il Chiostro del Brunelleschi e le sale 1-5 del Museo.

Mappa del sito >