Vai al contenuto principaleVai al footer

Opera di Santa Croce

Proprietà del Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno e del Comune di Firenze, il complesso monumentale di Santa Croce è gestito dall’Opera di Santa Croce, che dal XIV secolo si occupa della tutela e della valorizzazione di questo luogo in accordo con gli enti proprietari.

L’immenso patrimonio artistico e il valore civile dei monumenti e memoriali custodititi in Santa Croce richiedono un’importante attività di conservazione che l’Opera, fabbriceria tra le più antiche in Italia e oggi organizzazione laica senza scopo di lucro, compie senza contributi pubblici, grazie ai fondi raccolti con le visite e le donazioni private. Si tratta di un’attività che richiede ingenti risorse e che l’Opera attua attraverso delicati interventi di restauro, innumerevoli operazioni di recupero architettonico e artistico, nonché di ordinaria e straordinaria manutenzione con adeguamenti impiantistici e dei sistemi di sicurezza. Tutti i provvedimenti vengono portati avanti con la supervisione delle Soprintendenze competenti, seguendo una regolare pianificazione, e riguardano in maniera estesa sia la basilica sia le attigue aree museali e i chiostri.

La conservazione del complesso monumentale non può prescindere dal promuoverne la conoscenza: in linea con la propria missione, l’Opera affianca agli interventi conservativi anche numerose iniziative di valorizzazione volte a diffondere a un pubblico sempre più ampio la conoscenza del complesso monumentale e della sua molteplice identità fatta di aspetti religiosi, storici, artistici e civili. Questo nel pieno rispetto della sacralità del luogo e in accordo con la Comunità dei Frati Minori Conventuali, che anima la vita spirituale di Santa Croce fin dalla fondazione della basilica.