Vai al contenuto principaleVai al footer

La lezione di Barbero apre le celebrazioni dantesche

Alessandro Barbero anticipa le celebrazioni dantesche del 2021 presentando il suo ultimo libro Dante

Nella cornice del Cenacolo di Santa Croce il celebre storico Alessandro Barbero ha tenuto una lezione dedicata a Dante e il potere, in occasione dell’uscita del suo ultimo libro sul sommo poeta. Di fronte ad una sala gremita, Barbero ha tracciato un appassionante ritratto a tutto tondo di Dante e del Medioevo, un periodo storico complesso e ricco di valori di cui il genio creatore della Divina Commedia è da sempre un simbolo.

La conferenza, promossa dall’Opera di Santa Croce in collaborazione con Editori Laterza, FEC (Fondo Edifici di Culto) e Comune di Firenze, enti proprietari del complesso monumentale, ha aperto le celebrazioni dantesche in Santa Croce. L’iniziativa si inserisce in un ricco calendario di eventi, che si protrarranno per tutto il 2021, promosso dall’Opera di Santa Croce per restituire la ricchezza e la complessità di Dante e della sua opera, facendola dialogare con il presente: Santa Croce è infatti un luogo custode della memoria collettiva, dove i valori religiosi e civili patrimonio del passato e del futuro si intrecciano e dove sono ricordati i Grandi italiani tranne, a causa delle complesse vicende politiche raccontate da Barbero, proprio quel Dante esiliato, e oggi largamente celebrato, dalla sua stessa città.

In occasione del Dantedì, la notte tra il 25 e il 26 marzo alle 00.45, Rai 1 trasmetterà l'intera lezione che ha aperto le celebrazioni dantesche a Firenze.

"Alessandro Barbero davanti al Cenotafio di Dante"

Alessandro Barbero davanti al Cenotafio di Dante