Corpo celeste. Letture, performance, lezioni, incontri, installazioni. Scuola aperta nei luoghi di pace

Il prossimo 31 luglio performance, lezioni, incontri e installazioni in Santa Croce per un riflessione sul corpo fragile

Corpo Celeste

In occasione della rassegna Estate Fiorentina 2024, il Centro di Rilevante Interesse per la Danza Virgilio Sieni organizza cinque serate dedicate al tema della fragilità dei corpi e alla possibilità di dare vita a relazioni di cura attraverso la danza, il gesto e il legame con i luoghi del sacro.

All'interno di alcuni tra gli spazi più iconici di Firenze - Cenacoli e chiostri - si avvierà una riflessione sulla fragilità dei corpi e sulla possibilità di creare nuove interazioni con questi luoghi di meditazione.

Programma

La serata in Santa Croce è dedicata alla riflessione sul corpo fragile, nel tentativo di comporre un mosaico di differenze e potenzialità.

L'evento si articola in quattro momenti distinti: alla lezione pubblica sul gesto, condotta da Virgilio Sieni, segue un duetto, dal titolo La cosa in più, agito da una persona con fragilità insieme a Sieni agito da una persona con fragilità insieme a Sieni mostrando quanto la “mancanza” possa costituire un’opportunità di incontro con l’altro. Si prosegue poi con un talk a cura di Franco La Cecla; chiuderà la serata una performance site-specific ideata dalla danzatrice e coreografa Annamaria Ajmone accompagnata musicalmente dal vivo da Fabrizio Cammarata appositamente per Santa Croce.

19.00 Lezione sul gesto

Condotta da Virgilio Sieni

musica Fabrizio Cammarata

Lezione pubblica sul gesto condotta da Virgilio Sieni accompagnata musicalmente dal vivo e rivolta a tutte le persone di qualsiasi età̀, capacità, provenienza, disponibilità̀: una riflessione lenta su alcuni movimenti primari, con lo scopo di apprendere come l’intelligenza del corpo si nutre e vive dell’altro.

 20.00 La cosa in più #5 / Duetto sulla fragilità

con Virgilio Sieni

musica Fabrizio Cammarata

Protagonisti di questa breve danza in forma d’incontro meraviglioso saranno le persone cosiddette fragili che si esporranno armoniosamente per indicarci che la mancanza è una cosa in più che riguarda la costruzione e l’emancipazione della comunità.

La partecipazione alle prime due performance è su invito a cura del Centro di Rilevante Interesse per la Danza Virgilio Sieni. Per informazioni e prenotazioni biglietteria@virgiliosieni.it

20.30 Incontro
A cura di Franco La Cecla

Domesticità, fare e rifare la vita

Partendo dalla riflessione di alcuni antropologi e filosofi contemporanei, (Veena Das, Stanley Cavell, Ludwig Wittgenstein) Franco La Cecla riflette sul significato della quotidianità dell'abitare. L'antropologia ci sta insegnando che nell'addomesticare il presente, nel rendere il tempo uno spazio proprio c'è una elaborazione che consente non solo alla vita di continuare - cucinare, pulire, tirar su i figli, creare relazioni di prossimità, ma anche l'affrontare e superare a volte situazioni terribili di violenza e di devastazione.

 21.30 Performance / Il mondo salvato dalle donne
Danza Annamaria Ajmone

musica Fabrizio Cammarata

In risposta all'invito di Virgilio Sieni, Fabrizio Cammarata e Annamaria Ajmone si incontrano nel primo chiostro di Santa Croce, coabitano lo spazio e, scoprendosi, utilizzano la fragilità di questo primo incontro, senza scrittura prestabilita, per dare vita ad un corpo altro che danza.

La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria sul sito www.santacroceopera.it

Come partecipare

La partecipazione alle prime due performance è a ingresso libero su prenotazione. Per maggiori informazioni biglietteria@virgiliosieni.it

Per partecipare alle ultime due performance è obbligatoria la prenotazione tramite il sito www.santacroceopera.it

L'ingresso a tutte le performance è libero fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria.