Interno della cappella Maggiore. Firenze, Santa Croce, transetto

All'alba in Santa Croce

5th and 12th November

La luce, con i suoi giochi di colore attraverso le vetrate della basilica, è la protagonista di una visita davvero speciale nelle prime ore del mattino.

Santa Croce, progettata da Arnolfo di Cambio e il cui transetto fu ultimato nei primi decenni del Trecento, rappresenta una delle risposte toscane al gotico d’Oltralpe. Nonostante l’adeguamento al gusto italiano lo spazio è maestoso, illuminato dalla luce che penetra dalle vetrate della zona absidale e crea – in particolare al mattino essendo l’edificio orientato sull’asse est-ovest – un arazzo luminoso colorato che si fonde con le immagini affrescate da Agnolo Gaddi alla fine del Trecento. Si coglie così il significato simbolico della luce, pensata come manifestazione visibile del divino, che diviene protagonista dell’architettura.

AVVISO: I posti al momento sono esauriti, seguici sui nostri social per aggiornamenti su eventuali nuove date oppure scrivi per informazioni a: booking@santacroceopera.it