Vai al contenuto principaleVai al footer
Primo chiostro. Firenze, Santa Croce, complesso monumentale

Permessi per riprese fotografiche e video

Ai visitatori che accedono al complesso è consentito effettuare fotografie (senza attrezzatura professionale come stativi, treppiedi o luci) per stretto uso personale e non a scopo di studio, pubblicazione, lucro o per qualsiasi altro utilizzo.

L’autorizzazione per effettuare riprese fotografiche e video per finalità di studio, scientifiche, editoriali-commerciali, cinematografiche o televisive è vincolata al parere e alle condizioni determinate dagli enti proprietari del complesso monumentale di Santa Croce, ossia il Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno e il Comune di Firenze.

Per chiedere il rilascio dell’autorizzazione è necessario presentare la domanda con un anticipo di almeno due settimane scrivendo a: comunicazione@santacroceopera.it

Al fine di ridurre i tempi di elaborazione della richiesta si suggerisce di fornire fin dall’inizio maggiori dettagli possibili sul progetto e su eventuali altri soggetti o istituzioni coinvolte, specificando il giorno e l’orario delle riprese, la durata prevista, i soggetti da riprendere, il tipo di attrezzatura che si prevede di utilizzare, la finalità e la destinazione o la diffusione delle riprese.

Nella risposta viene fornito il parere degli enti proprietari, precisando le condizioni e le modalità che regolano l’autorizzazione.

A eccezione di riprese ad esclusivo scopo di studio, per tutte le altre è previsto il pagamento di un diritto il cui importo viene comunicato al momento della risposta.

In tutti i casi coloro che ottengono l’autorizzazione a effettuare riprese all’interno del complesso sono tenuti a consegnare copia degli scatti o del girato.