Il 12 maggio torniamo ad accogliere il pubblico

Visite guidate con Dante e la Firenze del suo tempo

Il complesso monumentale di Santa Croce riaprirà al pubblico per le visite mercoledì 12 maggio, nella giornata in cui in tutto il mondo si celebra Florence Nightingale, la fondatrice della moderna professione infermieristica, nata a Firenze e ricordata con un monumento nel primo chiostro. Per tornare ad accogliere i visitatori nel modo migliore l’Opera di Santa Croce sta ultimando vari interventi di manutenzione. 

Il complesso monumentale sarà aperto sei giorni su sette (escluso il martedì), dalle ore 11 alle 17 (domenica dalle 13 alle 17). Nei fine settimana, dal venerdì alla domenica (alle 15), l’Opera di Santa Croce propone anche un originale pacchetto di visite guidate che avranno come protagonista Dante e la Firenze del suo tempo.

I visitatori verranno coinvolti in un racconto suggestivo e potranno scegliere tra tre percorsi storico-artistici: Giotto pittore a Santa Croce e imprenditore a Firenze; La potenza delle immagini: il messaggio di Francesco; Ricchezza e povertà, banchieri e santi. L’Opera di Santa Croce ha scelto di offrire ai visitatori la possibilità di partecipare a questi percorsi con un particolare trattamento promozionale che prevede una riduzione del costo del biglietto della visita guidata, chi visita il complesso monumentale in coppia pagherà l’equivalente di un unico biglietto. 

I biglietti - che vengono messi a disposizione settimanalmente (a partire dal 10 maggio) - possono essere acquistati presso il complesso monumentale oppure online. La prenotazione on line è obbligatoria - e gratuita in questa fase - per le visite che si svolgono nel fine settimana.  Una novità rilevante riguarda la prenotazione delle visite da parte delle guide turistiche che, dal sito di Santa Croce, potranno collegarsi a un portale appositamente dedicato.

A guidare i turisti potrà essere la APP ufficiale Santa Croce, scaricabile su smartphone è stata arricchita con una sezione dedicata al Cenotafio del Poeta, oggetto di un recente restauro e che, attraverso le terzine della Commedia, proietta il visitatore verso alcuni luoghi danteschi della città. I percorsi urbani si possono poi approfondire grazie a una App gratuita dedicata proprio a Dante: In Toscana con Dante, realizzata in collaborazione con Toscana Promozione Turistica nell’ambito del progetto Dante o Tosco della Regione Toscana. Questa App utilizza la riproduzione in 3D del cenotafio come “porta di ingresso” attraverso cui scoprire Firenze e la Toscana di Dante.